5 Tools for Measuring In-Store Visits Driven By Mobile Ads

xAd | 09 / 03 / 2013


Abbinamento esposizione degli annunci online per visite offline è sempre stato difficile per i rivenditori, molti dei quali non sono disposti a investire pesantemente in piattaforme che non possono mostrare un ROI diretta. Questa mancanza di informazioni ha portato ad esitazione fra gli inserzionisti, ed è uno dei motivi per cui solo 3 % Dei marketers ora riferire trovare "buon ROI" in pubblicità mobile.

Per combattere questo problema, i fornitori di pubblicità mobile hanno sviluppato tecniche sofisticate per "chiudere il cerchio" tenendo traccia quante visite in negozio derivano direttamente da una campagna mobile. I cosiddetti "place prezzi vedi" (una metrica coniato da PlaceIQ) utilizzare i dati di geo-localizzazione per dimostrano il numero di clienti che visita un rivenditore dopo essere stato servito un banner pubblicitario mobile. Qui ci sono cinque piattaforme che i commercianti e marchi CPG possono utilizzare per ottenere una migliore idea di quanto in-store traffico viene generato da loro campagne mobili.

1 . collocato : Girare pubblicità mobile in un canale quantificabile.
Inserzionisti, agenzie e reti editoriali stanno usando Attribuzione collocato per collegare le campagne pubblicitarie mobili per le visite in-store. Offerto come parte di un associazione con xAd, Attribuzione Situato misura la posizione di più 100 , 000 optato-in panel, rendendo questa soluzione di gran lunga più preciso di sondaggi di richiamo dei consumatori. Marketing possono visualizzare report personalizzati con i numeri di archivio visita, informazioni ascensore di serie, e le caratteristiche impressione che misurano le caratteristiche (come il reddito, etnia ed età) dei clienti esposti agli annunci per cellulari. Il costo di Attribuzione Collocato è integrato nel CPM nel IO (ordine di inserimento).

2 . BuyerVision di Catalina : Partita acquisti in negozio con un comportamento in linea.
Lanciato con l'aiuto di 4 Informazioni come partner tecnologico, BuyerVision di Catalina aiuta i marchi CPG, inserzionisti e media planner monitorare l'impatto che la pubblicità digitale ha sulle vendite in-store. Marchi in grado di identificare e definire il proprio target, quindi abbinare i dati non in linea per i cookie on-line o ID mobili anonimi. Pubblicità mobile (insieme con display e video) sono serviti al target del brand. Marchi possono quindi misurare la loro pubblicità mobile basata sugli acquisti in-store. BuyerVision offerta pricing personalizzati in base agli obiettivi delle singole campagne, prendendo in considerazione i canali di un client cerca di sfruttare (visualizzazione, video o mobili) e la profondità di misura campagna.

Clicca qui per leggere l'articolo completo su StreetFightMag.com

Portions of this page translated by Google.