Grandi hyperlocal Blogs stanno lottando perché sono Rivolto verso Pubblicità All Wrong

xAd | 03 / 22 / 2012


Recentemente, i media guru Bob Garfield e altri hanno sostenuto per l'inevitabile scomparsa del settore dei media iper, citando lottando rete Patch di AOL; La decisione di Gannett di scatto la sua rete di genitori iper, MomsLikeMe; frammentazione dell'audience e l'inarrestabile spirale al ribasso dei prezzi della pubblicità online.

La crescente popolarità dei blog come Brokelyn e West Seattle Blog sarebbe, tuttavia, sembrano indicare che c'è davvero un mercato enorme e potenzialmente non sfruttato per questo tipo di contenuti.

Questi siti sembrano sfidare la logica dei mass media da parte di catering per un pubblico di nicchia in aree geografiche molto specifiche, ma sono riusciti a ritagliarsi un business di successo da un set molto limitato di potenziali lettori.

Allora, qual è la verità? Sono sforzi iperlocali destinato ad essere un salasso per la linea di fondo? Oppure può questo contenuto essere monetizzato in un modo che è economico e ha senso per grandi media? Sento fortemente che quest'ultimo è vero, soprattutto a causa della convergenza di tre tendenze principali. In primo luogo, i lettori di oggi richiedono un'esperienza altamente personalizzata on-line, con il contenuto che viene curata e rilevanti per il loro stile di vita, rendendo i siti iper una scelta naturale.

In secondo luogo, contenuti di alta qualità diventa più facile e meno costosa da produrre per aziende come contently che collegano gli editori con liberi professionisti, e quelli come Demotix che servono come newswire di citizen journalism per i media tradizionali. Terzo, e più importante, le innovazioni nel campo della pubblicità online hanno reso l'economia del iperlocale più pratico per gli editori.

E 'questo ultimo punto che voglio esplorare ulteriormente, perché la linea di fondo è che i modelli tradizionali semplicemente non si applicano. Per avere successo, gli editori hanno bisogno di pensare in modo diverso, essere meglio adattarsi alle esigenze dei lettori iper e sperimentare nuove strategie che sono al di fuori della loro zona di comfort.

Esternalizzare le vendite di annunci locali: editori autonomi semplicemente non hanno la forza di vendita necessaria per gli annunci di origine da tutti i mercati più piccoli. fornitori di white label come Commerce Group , Orientamento e NimbleCommerce fare il lavoro di ricerca di alta qualità dei contenuti annuncio locale sotto forma di offerte commercianti locali.

Rendere più facile per gli inserzionisti locali: Oltre ad un team di vendita diretta, i più grandi editori in genere si basano su agenzie di media buying per facilitare grandi acquisti nazionali. Tuttavia, questo approccio esclude gli inserzionisti locali che vogliono fare i piccoli, campagne una tantum. Con la creazione di una piattaforma di self-service per le imprese locali che vogliono condurre acquisti più piccoli, gli editori attingere a una nuova piscina entrate che non si basa sul coinvolgimento di un rappresentante di vendita.

Pensare al di là del banner pubblicitario: I banner sono una razza in estinzione, e sono ancora meno efficace con contenuti hyperlocal, i cui lettori sono alla ricerca di attuale, coinvolgente annunci che completano quello che stanno leggendo. Per fortuna, questo tipo di contenuti si apre una vasta gamma di opzioni pubblicitarie, comprese quelle che possono essere integrate nel contenuto effettivo, come elenchi di eventi, Facebook e Twitter promozioni e offerte giornaliere.

Utilizzare le reti pubblicitarie specializzate per vendere l'inventario residuo: Una manciata di reti specializzate in annunci iperlocali hanno recentemente spuntato, dando editori un modo relativamente facile da vendere scorte in eccesso. Gli editori possono scegliere tra le reti nazionali come locale Yokel media e Città griglia, o quelli regionali come il Sacramento Local Online Ad Network e The Seattle Independent Advertising Network.

Monetizzare il cellulare: La maggior parte dei editori stanno già affondando dollari e preziose risorse nel creare e mantenere le loro applicazioni mobili. La partnership con una pubblicità mobile ad network location-based come WHERE e xAd consente loro di monetizzare facilmente queste applicazioni attraverso gli annunci con targeting geografico e offerte.

Come ho seguito il dibattito sul futuro dei contenuti hyperlocal, una cosa è diventato molto chiaro: non ci sono pallottole d'argento quando si tratta di capire il modello di business giusto. La buona notizia è che le stelle sono allineate su molti fronti - il comportamento del lettore, innovazioni nella tecnologia di annunci e l'accessibilità dei contenuti di alta qualità - per aprire una valanga di nuove possibilità per ottenere questo diritto. La chiave è la volontà di ignorare gli scettici, provare cose nuove e di accettare alcuni fallimenti lungo la strada.

Originariamente pubblicato da Business Insider (marzo 14 , 2012 )

Portions of this page translated by Google.